di Carlo Balestriere – Teresa è una donna che ha passato la sua l’intera esistenza a crescere i suoi figli, partoriti uno dietro l’altro.
Dopo trent’anni, quando anche l’ultimo aveva finalmente lasciato la casa, la donna si sentì rinascere.
Era come se si fosse liberata di un obbligo che qualcuno le aveva imposto nel momento in cui nacque donna, in un Paese la cui cultura limita l’indipendenza del sesso femminile e cerca di relegarlo esclusivamente all’allevamento dei figli.

Read More